INCONTRIDIGUSTO – “Da Gerry”, bellezza, gusto e solidarietà

INCONTRIDIGUSTO – “Da Gerry”, bellezza, gusto e solidarietà

Il sorriso, la simpatia, la freschezza di Paola Torrente, che di un soffio ha sfiorato il titolo di Miss Italia 2016 (è arrivata gioiosamente seconda), hanno dato sapore, colore e gusto al gran gala del Radicchio di Gerry Menegon. Una bellezza “curvy”, come sono di una bellezza “curvy” i radicchi di Treviso, i grandi festeggiati della serata. Bella ed emozionante l’atmosfera. “Locanda da Gerry” di Monfumo più suggestiva che mai in un mitico paesaggio notturno. Per l’edizione 2017, organizzata il 3 febbraio, è stato preparato un menù a quattro mani, degno di un grande evento: l’incontro tra il radicchio rosso di Treviso e l’aceto balsamico di Modena. Ai fornelli due chef di grande valore e prestigio: Gerry Menegon, un artista della cucina, titolare della locanda, e Massimiliano Tolloli (Max per gli amici), un cultore del piacere dello stare a tavola, che a Modena gestisce con sapienza l’ “Osteria Stallo del Pomodoro”(www.stallodelpomodoro.it). Due chef ai quali, per la gioia degli ospiti, piace mettere insieme tradizione e creatività. Dalla loro collaborazione sono usciti piatti tutti da godere: ne sono stati serviti ben 12, uno diverso dall’altro, uno più felicemente curioso dell’altro. Piatti decisi per sapore, eleganti nella preparazione, originali nell’accostamento di materie prime. La squisitezza a tavola: radicchio e aceto balsamico, uno sposalizio riuscito alla grande. Ha fatto capolino anche un bollito di bue di Carrù, cittadina in provincia di Cuneo, i cui maestri ristoratori sono in contatto con i “Ristoranti del radicchio”. Una nota solidaristica a conclusione della serata, il cui ricavato da tanti anni va alla LILT (Lega italiana per la lotta contro i contro i tumori). Gerry Menegon ha consegnato al presidente della Lilt di Treviso Alessandro Gava quanto è stato realizzato nella cena di gala dello scorso anno. “Un piccolo contributo, ha detto Gerry, per portare un sorriso a chi ha più bisogno”.